Rete8 Logo

Il Governo taglia i fondi per il 5G. Polemica nelle città coinvolte nella sperimentazione, tra cui L’Aquila.
Un dispetto, uno sgambetto, una pugnalata alle spalle. Così viene definita dalle 5 Regioni destinatarie della sperimentazione del 5G, tra cui L’Abruzzo, il taglio dei 100 milioni stanziati dal ministero per lo Sviluppo economico della passata legislatura a sostegno del grande progetto di sviluppo della quinta generazione della rete mobile, la cosiddetta “Internet delle cose”. La notizia che il Mise abbia deciso di dirottare altrove quei fondi ha provocato una levata di scudi trasversale con una reazione a catena. Se da un lato l’europarlamentare di Forza Italia Fulvio Martusciello dice che “la scelta del Governo di tagliare i fondi dimostra quanto poco interesse ci sia per lo sviluppo del Sud”, dall’altro lato Francesco Boccia, deputato del Pd, lancia l’allarme: “Aver tagliato senza alcuna motivazione le risorse per gli investimenti sperimentali per le città di Bari, L’Aquila, Matera, Milano e Prato, è gravissimo perché ferma in corsa programmi avanzati ad alta innovazione tecnologica”……..

……..continua a leggere su RETE 8

logo-news-town

Partirà in primavera e durerà fino al 31 dicembre 2021 la sperimentazione del 5G, il nuovo standard per la comunicazione mobile, all’Aquila.

Il capoluogo abruzzese è una delle cinque città italiane capofila nel progetto di sviluppo della nuova tecnologia, insieme a Milano, Prato, Bari e Matera.

Ad aggiudicarsi il bando indetto dal ministero dello Sviluppo economico sono state Open Fiber, società compartecipata da Enel e Cassa depositi e prestiti, e Wind Tre, che lavoreranno in partnership con altri soggetti, privati e pubblici.

Il progetto è stato presentato ufficialmente all’Aquila questa mattina, alla presenza, tra gli altri, dell presidente del Consiglio di amministrazione di Open Fiber Franco Bassanini, e degli amministratori delegati di Open Fiber Tommaso Pompei e di Wind Tre Jeffrey Hedberg………………….

……..continua a leggere su NEWSTOWN

ilcapoluogo.it logo

Presentata a L’Aquila la sperimentazione della rete 5G: partirà in primavera e durerà fino al 31 dicembre 2021
L’obiettivo è di costruire una città 5G che, sulla base di un’elevatissima velocità di trasferimento dati, vanti una straordinaria efficienza dei servizi, dalle telecamere di videosorveglianza alle visite mediche da remoto, dalla fruizione dei beni museali alla distribuzione dell’ energia.
“Molto presto L’Aquila sarà un esempio di efficienza nel campo della tutela della salute, del controllo del territorio, della viabilità, della prevenzione in materia di sicurezza sismica ed in tanti altri aspetti, tutto grazie alla rete in fibra ottica“………………………………..

……..continua a leggere su ILCAPOLUOGO.IT

Logo-abruzzo-web

L’AQUILA – “La presentazione del progetto di sperimentazione della tecnologia 5G, a cura di Enel Open Fiber e Wind Tre, è un ulteriore passo in avanti di un percorso in cui abbiamo creduto e siamo riusciti a rendere realtà, iniziato poco più di un anno fa con la visita del sottosegretario Antonello Giacomelli alla festa dell’Unità nella nostra città. L’Aquila è, assieme a Milano, Matera, Bari e Prato, tra le poche città in cui nasceranno le applicazioni che, nel medio termine, rivoluzioneranno i modi di vivere la città, di informarsi, di curarsi, in poche parole la qualità della vita, proprio quel settore in cui la nostra città – riportano le ricerche del Sole 24 Ore e di Italia Oggi – ha ancora tanto da recuperare, e in particolar modo nel comparto dell’innovazione”.

Lo scrive in una nota Stefano Palumbo, capogruppo del Partito democratico in Consiglio comunale all’Aquila……………………………….

……..continua a leggere su ABRUZZOWEB

Logo L'EDITORIALE

Domani all’Auditorium del Parco sarà illustrato il progetto di sperimentazione della tecnologia 5G nel Comune dell’Aquila. Di cui è stato promotore Stefano Palumbo, attuale capogruppo Pd in Consiglio comunale, ed è giusto dirlo, perché sono queste le notizie di cui L’Aquila ha urgenza.
Un progetto promosso dal Ministero per lo sviluppo economico, realizzato in partnership da Open Fiber, società compartecipata da Enel e Cassa depositi e Prestiti, e Wind Tre……………………………………………………..

……..continua a leggere su L’EDITORIALE

logo-news-town

Vodafone Italia per Milano, Wind Tre e Open Fiber di Enel per Prato e L’Aquila, Telecom Italia-Fastweb-Huawei Technologies Italia per Bari e Matera. Sono questi i migliori progetti del bando pubblico del 16 marzo scorso relativo alla sperimentazione della tecnologia 5G in cinque città, come risulta dalla graduatoria della Commissione esaminatrice pubblicata il 2 agosto [qui] sul sito web del Ministero dello Sviluppo economico (Mise).

Per quanto riguarda i tempi, a seguito della proroga dal 15 maggio al 12 giugno per la presentazione dei progetti, le attività della Commissione esaminatrice si sono protratte fino alla pausa estiva………………….

……..continua a leggere su NEWSTOWN

Il-messaggero-logo

L’AQUILA – I piccoli satelliti, la materia oscura, la comunicazione di un colosso come il cinese Zte, i veicoli connessi di Fiat, i sensori che monitorano le strutture sottoposte a terremoti, la realtà virtuale per visitare la città e i monumenti in 3D, la gestione energetica delle case. Non è un elenco fantascientifico, ma ciò che si potrebbe presto concretizzare all’Aquila che si candida a diventare una delle città europee smart, ad alto tasso di innovazione. Niente libro dei sogni: lo si è toccato con mano ieri alla presentazione della sperimentazione sul 5g che si è tenuta non a caso nei ………………………….

……..continua a leggere su IL MESSAGGERO

Logo-il-centro

Il sottosegretario allo Sviluppo economico Giacomelli al convegno di presentazione della sperimentazione sulla rete mobile: «Questa città ha la possibilità di scommettere ancora di più sul proprio futuro» L’AQUILA. «Le prospettive sul 5G sono straordinarie, è importante sottolineare che l’Italia è il primo Paese europeo a partire con la sperimentazione in cinque città e che L’Aquila ha la possibilità di scommettere ancora di più sul proprio futuro e, soprattutto, sull’essere un punto di riferimento per tutto il Paese»…………………..

……..continua a leggere su IL CENTRO

logo-news-town

“Le prospettive sono straordinarie; l’Italia, è il primo paese europeo a partire con la sperimentazione del 5G, in cinque città che, ne siamo certi, sapranno aprire la strada ad una grande opportunità per tutto il Paese”.
Parole del sottosegretario allo sviluppo economico con delega alle telecomunicazioni, Antonello Giacomelli, intervenuto stamane al convegno sull’avvio della sperimentazione del 5G a L’Aquila……………………………………

……..continua a leggere su NEWSTOWN

Logo-abruzzo-web

L’AQUILA – “Le prospettive sul 5G sono straordinarie, è importante sottolineare che l’Italia è il primo Paese europeo a partire con la sperimentazione in cinque città e che L’Aquila ha la possibilità di scommettere ancora di più sul proprio futuro e, soprattutto, sull’essere un punto di riferimento per tutto il Paese”.
Così il sottosegretario allo Sviluppo economico con delega alle Comunicazioni Antonello Giacomelli a margine di un evento all’Aquila per la presentazione della sperimentazione della tecnologia 5G, la quinta generazione delle reti di telefonia mobile……………..

……..continua a leggere su ABRUZZO WEB