ilcapoluogo.it logo

Riaprirà oggi alle 18 la storica sede del Pd dell’Aquila in via Paganica 3, in centro storico. All’iniziativa parteciperà anche l’ex segretario nazionale del Pd Walter Veltroni. Una sede storica, che ha ospitato i dem fino al 6 aprile 2009 , e ancor prima il Pci, poi Pds e Ds.

“E’ un evento importante che ci carica di emozioni e responsabilità, lo è per tutta la città”, ha detto il segretario del Pd cittadino Stefano Albano, che ha partecipato alla conferenza stampa con tra gli altri il capogruppo Stefano Palumbo e l’ex presidente del Consiglio comunale Carlo Benedetti………………………………….

……..continua a leggere su ILCAPOLUOGO.IT

logo-news-town

“È ormai del tutto evidente che l’attuale governo sia sempre più distante dalle necessità e dalle esigenze del nostro territorio. Anche in passato noi aquilani abbiamo avuto a che fare con decisori nazionali poco attenti riguardo le nostre vicende, ma mai un governo si era dimostrato così sordo e volutamente distante”.

L’ennesima denuncia è affidata al segretario cittadino del Pd, il consigliere Stefano Albano, e al capogruppo dem in Consiglio comunale, Stefano Palumbo. Che aggiungono: “Il panorama sulla ricostruzione lo descrive bene. Quello che però desta ancora maggior preoccupazione è l’atteggiamento che l’amministrazione ha condotto finora: è ormai evidente che c’è un problema gigantesco nelle relazioni fra Comune e governo. C’è un problema relativo all’ottenimento dei risultati da parte di chi come Luigi D’Eramo fa parte di entrambe le maggioranze, quella aquilana e quella nazionale, e che quindi più di tutti dovrebbe fare da collegamento in difesa della città. C’è un’evidente imbarazzo poi del Sindaco ogni volta che si presenta la necessità di incalzare il governo in difesa della città”…………………………….

……..continua a leggere su NEWS TOWN

logo-news-town

“Che Roberto Tinari, presidente del Consiglio comunale dell’Aquila, figura di rappresentanza dei cittadini, terza per definizione, di garanzia delle istituzioni, entri a gamba tesa nella delicata vicenda del processo per l’omicidio di Stefano Cucchi è francamente grottesco. Non c’era decisamente il bisogno del Tinari pensiero in una vicenda così dolorosa, carica di implicazioni e sofferenza. Vista tuttavia la presa di posizione del Presidente del Consiglio comunale è indispensabile chiarire che le sue parole non ci rappresentano”.

A scriverlo sono i consiglieri d’opposizione Stefano Albano, Stefano Palumbo, Elisabetta Vicini, Carla Cimoroni, Paolo Romano, Elia Serpetti, Americo Di Benedetto, Emanuela Iorio, Antonio Nardantonio e Giustino Masciocco che replicano, così, al comunicato diffuso nei giorni scorsi dal presidente del Consiglio comunale che aveva voluto testimoniare la sua “solidarietà, umana e politica, al generale Giovanni Nistri, accusato dalla signora Ilaria Cucchi di aver espresso pregiudizi negativi contro i tre pubblici ufficiali che hanno testimoniato a favore di Stefano Cucchi”……

……..continua a leggere su NEWS TOWN

Logo-abruzzo-web

L’AQUILA – “Finisce questa mattina all’alba, il triste ed indecente spettacolo cui noi aquilani siamo stati costretti ad assistere nei giorni scorsi. Biondi, con un post su Facebook, fa sapere che non sarà lui il candidato del centrodestra alla Presidenza della Regione. Ciò che desta incredulità e sconforto, però, è il tentativo di Biondi di cambiare la realtà a suo piacimento, provando, addirittura, ad uscire da eroe da una situazione che lo ha visto invece triste protagonista in queste settimane”.

Lo affermano in una nota i consiglieri comunali del Partito democratico dell’Aquila Stefano Albano, segretario comunale del partito, e Stefano Palumbo, capogruppo……………………………..

……..continua a leggere su ABRUZZO WEB

Logo-abruzzo-web

L’AQUILA – “Da un lato chiedono le dimissioni dell’amministratore unico dell’Ama per aver chiuso per il secondo anno il bilancio in perdita, dall’altro accettano le dimissioni dell’amministratore unico dell’Asm che approva invece per il terzo anno consecutivo un bilancio in attivo. Qual è dunque il criterio utilizzato da Biondi e dalla sua amministrazione nella gestione delle società partecipate comunali?”.
Così in una nota il capogruppo del Partito democratico Stefano Palumbo e il capogruppo del Passo Possibile Paolo Romano.

“La verità è che Forza Italia incassa la nomina di Paolo Federico a ridosso delle regionali e la Lega, di conseguenza, scalpita per avere libere le sue “postazioni Cencelli”. Questa l’unica motivazione sul fuoco incrociato Biondi-Mannetti, su Agostino Del Re, una pura spartizione del potere tra le forze di maggioranza”, scrivono ancora Palumbo e Romano……………………………….

……..continua a leggere su ABRUZZO WEB

Logo-abruzzo-web

L’AQUILA – “È stata una bella Perdonanza, ben organizzata, con una direzione artistica di grande qualità. La Basilica di Collemaggio, finalmente recuperata, tornata ad ospitare la celebrazione della messa dopo il rito solenne dell’apertura della Porta Santa, il vicino Parco del Sole riqualificato e affollato da bambini e famiglie, il nuovo look della villa comunale con lo splendido scorcio sull’Emiciclo e diverse inaugurazioni di attività commerciali lungo le vie del centro sono state la degna cornice all’evento più importante della nostra città. Chiunque vuole bene all’Aquila non può che esserne felice e guardare al futuro con la speranza che questa festa così nostra possa assumere finalmente un respiro internazionale”……………………………………

……..continua a leggere su ABRUZZO WEB

Logo-abruzzo-web

L’AQUILA – “Il tempo passa e le risorse per la città dell’Aquila spariscono nell’inerzia amministrativa, vanificando quanto fatto negli anni per risolvere questioni epocali”. Lo denuncia il capogruppo del Partito democratico al Consiglio comunale dell’Aquila Stefano Palumbo.

“Fa rabbia”, dice in una nota, “vedere come il progetto di riqualificazione dell’area di Collemaggio sia stato abbandonato dal Comune dell’Aquila, fa rabbia che l’attuale amministrazione non abbia intenzione di portare avanti il progetto approvato dalla maggioranza di cui ho fatto parte per la realizzazione del Parco della luna senza avere in mano un’alternativa, contrariamente a quanto scritto dal sindaco Biondi a gennaio 2018 in una nota indirizzata alla Regione Abruzzo”……………………..

……..continua a leggere su ABRUZZO WEB

logo-news-town

“L’istituzione dei Consigli Territoriali di Partecipazione ad opera della passata amministrazione ha inserito L’Aquila tra le poche città in Italia all’avanguardia sul tema dei nuovi strumenti di partecipazione cittadina. Le difficoltà che hanno incontrato i consiglieri dei dieci CTP formati risiedevano soprattutto nella novità di questo dispositivo che, nell’approccio concreto alle problematiche, era dotato di un regolamento risultato alla prova dei fatti poco dettagliato. Resta il fatto che tra gli eletti di questo nuovo strumento, la compagine di questa amministrazione ha trovato ben due assessori, uno dei quali con delega specifica proprio alla partecipazione, tre consiglieri di maggioranza e una candidata sindaco, esplicitando, se mai servissero prove, la giustezza dell’intuizione avuta e la necessità di rimettere in piedi i Consigli Territoriali anche come modello di scuola civica e politica”………………………………

……..continua a leggere su NEWSTOWN

Logo-abruzzo-web

L’AQUILA – “Si possono vincere le elezioni al grido di ‘prima gli aquilani’ ma, una volta al governo, agli aquilani bisogna dare risposte concrete sul proprio operato, non prendersi spudoratamente e sistematicamente gioco di loro: il tempo degli annunci è finito, il libro delle favole è chiuso”. Assistiamo invece al teatrino mediatico montato su dalle forze di maggioranza sull’ordine del giorno proposto dal gruppo del Passo Possibile che prevedeva l’estensione del progetto Sprar ai minori stranieri non accompagnati; una farsa che ha dell’incredibile e dimostra in modo inconfutabile come il governo della città è, a soli 10 mesi dal voto senza una guida, ostaggio di scontri di potere che nulla hanno a che vedere con una programmazione di città”………………………

……..continua a leggere su ABRUZZOWEB

Logo-abruzzo-web

L’AQUILA – “Il sindaco chiarisca quali sono stati i risultati della missione del marzo scorso a Mosca e qual è il ruolo del lobbista Gabriele Rossi che lo ha accompagnato”.

Lo chiede il capogruppo del Partito democratico al Consiglio comunale dell’Aquila Stefano Palumbo, che stamattina ha tenuto una conferenza stampa in Municipio assieme ai colleghi Americo Di Benedetto e Stefano Palumbo, e Paolo Romano ed Elia Serpetti della lista Il Passo possibile, annunciando la presentazione di una puntuale interrogazione al sindaco Pierluigi Biondi………………………..

……..continua a leggere su ABRUZZOWEB