Logo-abruzzo-web

L’AQUILA – “Non c’è nulla di recuperato, perché i grandi interventi citati sono tutti programmati, in corso o addirittura ultimati. Giorgio De Matteis questi soldi se li trova sul piatto, altro che recuperati. Nell’epoca delle fake news abbiamo un primo esempio brillante e autorevole che, in avvio di campagna elettorale, da subito si candida a guidare la classifica: il consigliere di Fratelli d’Italia. Non si spiega altrimenti come possa aver inventato di sana pianta e mischiando opere, cifre e tempi inconciliabili tra loro in una sorta di pesca miracolosa, addirittura per 40 milioni di euro, che lui in persona avrebbe recuperato per L’Aquila”………………………..

……..continua a leggere su ABRUZZOWEB